Vincitori del Concorso 2017

PRIMO PREMIO

Io sono vivo

C’è stato un tempo in cui tu mi rispettavi,

mi appoggiavi, mi lodavi

Poi mi hai rinchiuso, catturato, violentato.

Ho bisogno di fuggire, di volare, di manifestarmi, di esser libero.

Non farò come la mia natura,

non rimarrò fermo, ma

rifletterò,

agirò,

camminerò,

combatterò.

Ho visto la dignità dell’essere venir oppressa

Ho visto bambini Gridare

Ho visto madri Urlare

Ho visto padri Piangere

Ho visto uomini Pregare

La voce è il mio riflesso opposto,

la mia espressione rivelatrice,

la mia arma.

Camminerò su questo tempo

e finalmente mi sentirai

perché io sono vivo.

Alessia Chiorlin 03/11/1999

———————

SECONDO PREMIO

 URLA DI SILENZIO

Urlo, ma nessuno mi sente.

Urlo, urlo, urlo, ma non percepisco la vibrazione della mia voce.
Urlo con tutte le mie forze. Non è un urlo, quello che esce.
Non è nemmeno un sussurro, un soffio o un lamento.
È silenzio, solo silenzio.
Posso sforzarmi, posso farlo ancora, posso farlo fino a non respirare più.
Ma nessuno mi sente, nessuno mi salva
Da questa – società
Che mi ha tolto la voce e che
Vuole togliermi anche le idee.
Ma le idee volano veloci e
Si moltiplicano come – virus.
 Elisabetta Orrico 31/07/1999
—————–

TERZO PREMIO

È tanto sbagliato credere in un futuro migliore?

Un famoso fisico nucleare, meglio noto come Edward Teller, un giorno disse:

“L’arma migliore di una dittatura è la segretezza, l’arma migliore di una democrazia è la trasparenza”

Ma, oggi come oggi, possiamo realmente parlare di trasparenza? No.

In un mondo corrotto, come il nostro, di tutto si può parlare meno che di trasparenza. Affidiamo il governo del nostro Paese in mano a persone che pensano solo ai propri interessi personali, ma siamo sicuri che i valori fondamentali della democrazia siano ancora in vigore? Basta riflettere pochi minuti per giungere alla conclusione e risponderci da soli a questa domanda. Il problema  che la colpa è anche e soprattutto nostra, che spesso tacciamo davanti a fatti inammissibili e che ci preoccupiamo poco, troppo poco, del destino di questo Paese. Bisogna interessarsi di più, informarsi e “alzare la voce” quando qualcosa non ci sta bene, bisogna farsi sentire e non ignorare i problemi che ci affliggono. Viviamo tutti un’unica triste realtà e solo insieme si può cambiare tutto, gli sforzi di tutte quelle persone che hanno lottato e creduto nella democrazia e che sono persino morte per assicurare ai propri figli o nipoti o anche solo alle generazioni future un mondo migliore, non devono esser dimenticati, vanno ricordati e soprattutto bisogna cercare di “seguire le loro orme”.

Non bisogna sottomettersi ai potenti, bisogna cercare qualcuno che ci rappresenti e non che prenda decisioni al posto nostro o che segua solo i suoi interessi personali. Tutti dovremmo prenderci un impegno civile per noi stessi e prendere coscienza del reale significato della parola democrazia, che non corrisponde sicuramente alla realtà che siamo abituati a vivere ogni giorno.

 Non bastano belle parole o bei discorsi, fino a quando tutti non si convinceranno che si può, anzi si deve, far in modo che le cose cambino, tutto è destinato a rimanere così com’è. Ma è davvero tanto sbagliato credere e sperare in un futuro migliore dove non ci siano più oppressori tanto meno oppressi? Penso di no, ma dovrebbero crederlo tutti.

Sara Torresi  22/04/2000

——————-

PREMIO MIGLIO LIBRO/scrittore

Guido Caldiron con il libro WASP
———————-

PREMIO MIGLIOR REGISTA

“Bandite” di Alessia Proietti e Giuditta Pellegrini

————————-

PREMIO MIGLIOR ARTISTA/gruppo artistico

Margine Operativo
————————-

PREMIO MIGLIORE ASSOCIAZIONE

Cittadini del Mondo
———————-

PREMIO SPECIALE

Aboubakar Soumahoro – Responsabile nazionale  immigrazione USB
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...